5 itinerari d’autunno in Friuli-Venezia Giulia

5-itinerari-dautunno-in-Friuli-Venezia-Giulia

Con l’arrivo dell’autunno il paesaggio si tinge di romantiche tonalità rossastre, e le foglie dorate degli alberi cadono sfiorate dal vento come in una magica danza. Nonostante l’aria si faccia più pungente la voglia di stare all’aria aperta è ancora fortissima come il desiderio di muoversi in libertà nella natura. Ecco 5 itinerari green in Friuli-Venezia Giulia per godersi il fall foliage con tutta la famiglia e in modo davvero speciale:

A caccia di fiori nel Giardino Botanico del Carso (Sgonico – Trieste)

Istituito nel 1964, il Giardino Botanico Carsiana racchiude tutte le caratteristiche del Carso, un’area costituita da doline, boscaglia, ghiaioni e vegetazione rupestre che durante il periodo autunnale assume un fascino particolare. Sono circa 600 le specie floristiche raccolte nei 5000 mq del giardino: seguite i sentieri e le schede illustrative per partire alla Caccia al tesoro botanica alla scoperta dei fiori di stagione. A fine visita, e pieni di ispirazione, i vostri piccoli potranno realizzare un originale quadro d’autunno: il 3 novembre infatti, il Giardino Botanico diventa un vero e proprio atelier d’arte dove creare quadri e cornici con legno e foglie colorate portando a casa un prezioso ricordo.

Tra gufi e grifoni alla Riserva Naturale Regionale del Lago di Cornino (Forgaria nel Friuli – Udine):

La Riserva Naturale del lago di Cornino è il luogo ideale per godersi una passeggiata d’autunno tutti insieme: durante il mese di ottobre la boscaglia che accompagna il sentiero attorno al lago si tinge di tutte le sfumature del rame, del giallo e dell’arancio facendo risultare ancor di più l’azzurro-smeraldo delle sue acque. Un vero spettacolo per gli occhi. Percorrendo il sentiero è possibile scendere sul greto del Tagliamento, il re dei fiumi alpini, per poi risalire al centro visite: qui vi troverete faccia a faccia con l’allocco degli Urali, il gufo reale e il gigante dell’aria per eccellenza, il grifone. A lui è dedicato un importante programma di sensibilizzazione, educazione e conservazione per favorire la nascita di nuove colonie e grazie alle guide esperte scoprire tutti i suoi segreti. 

5-itinerari-dautunno-in-Friuli-Venezia-GiuliaGuardare alla natura come a un’opera d’arte all’Art Park Verzegnis (Villa di Verzegnis – Carnia)

Nel cuore della Carnia si trova un posto dove arte e natura si intrecciano regalando, soprattutto in autunno, un’esperienza nuova e divertente. L’Art Park Verzegnis è un museo a cielo aperto voluto dal collezionista Egidio Marzona che raccoglie opere di artisti internazionali come Mario Merz, Sol Lewitt e Dan Graham: un labirinto, una piramide cava, una stanza di vetro trasparente consentono di guardare al paesaggio circostante in modo diverso, interattivo e con tanta fantasia. Realizzate con materiali spesso locali, le opere si trovano in punti strategici del parco, dai quale scoprire e ammirare un particolare scorcio del fall foliage. Un’esperienza green perfetta per grandi e piccini.  

 

Scoprire il suono dell’abete rosso del Forest Sound Track (Malborghetto Valbruna – Udine)

Il Sentiero degli Alberi di Risonanza, chiamato anche Forest Sound Track, è un nuovo percorso tematico di 5,5 km immerso nella Val Saisera che vi condurrà al cospetto dei “giganti verdi”: gli abeti rossi. Conosciuti in tutto il mondo per la straordinaria capacità di risonanza, il loro legname viene impiegato nella produzione di strumenti musicali di alta qualità. Il percorso è costellato di cartelli illustrativi che descrivono le caratteristiche degli abeti rossi assieme alle curiosità sul mondo della liuteria. Lasciatevi guidare dal sentiero fino alla sorgente Sabuata e al piccolo parco d’arte AltreMemorie per vivere una rilassante esperienza di forest bathing d’autunno. 

Volare con la Zipline sopra i boschi e il lago di Sauris (Sauris – Udine)

Se siete amanti dell’avventura e state cercando un itinerario decisamente adrenalinico e diverso dal solito, dovete provare la Zipline di Sauris. Il percorso di 3km a 100m d’altezza è articolato in 3 segmenti, ciascuno con un volo mozzafiato e un tratto da percorrere a piedi immersi nella natura.    Tutta l’attrezzatura per volare in sicurezza viene fornita prima della partenza e un istruttore sarà sempre al vostro fianco per raccontarvi la magia del lago di Sauris e le peculiarità della montagna friulana.    

Potrebbe anche interessarti:

Fall Folige: nei colori dell’autunno

A Cogne con i bambini: passeggiate d’autunno

I musei dei mare

Delle balene nel parco al MuMAB a Salsomaggiore

Post Your Thoughts

Iscriviti alla Newsletter
Resta in contatto con Trip4Kids e tieniti aggiornato sulle ultime novità.
Spazio sponsorizzato