Barefooting, a piedi nudi nel bosco

Barefooting, a piedi nudi nel bosco

I fili d’erba che solleticano la pelle, l’acqua che accarezza le dita, la roccia che massaggia la pianta del piede, sono alcune delle esperienze sensoriali da vivere nel bosco rigorosamente senza scarpe. I percorsi di “Barefooting” consentono proprio di riconnettersi con la natura senza barriere, semplicemente passeggiando a piedi nudi, un’esperienza che a seconda di cosa si calpesta suscita sensazioni ed emozioni differenti, particolarmente intense nei bambini alle prese con la scoperta del mondo. Il Barefooting, oltre ad essere un’attività estremamente rilassante e divertente, è consigliato per migliorare l’equilibrio e la postura, aiuta a rafforzare i muscoli dei piedi e delle gambe, stimola la circolazione e la percezione del proprio corpo nello spazio. E allora via le scarpe! Ecco alcuni sentieri da provare in totale sicurezza:

Barefooting, a piedi nudi nel bosco Sorgenti delle Streghe (Alpe di Siusi – Alto Adige): Per trovare il sentiero dovete addentrarvi nel misterioso Bosch Curasoa a Saltria, ovvero nel “bosco guaritore”, chiamato così per le proprietà benefiche delle sue sorgenti di acqua sulfurea che, secondo la leggenda, sono state conferite dalle streghe che abitano questo luogo. Ad accompagnarvi infatti, ci pensa la strega Curandina assieme alla fedele civetta Emma: lungo il percorso animali e personaggi delle fiabe spuntano come tanti funghetti in legno dagli angoli più inaspettati contrassegnando ogni stazione: dai percorsi con la corteccia ruvida, a quelli con i tronchi per mettere alla prova l’equilibrio, ponti in sospensione, percorsi con le pigne e le rocce. I bambini più coraggiosi potranno addentrarsi anche nella grotta degli orsi. 

Percorso di Barefooting Morgex (Valle d’Aosta): Quello presso la località di Morgex, a soli 10km da Courmayeur, è il primo sentiero di Barefooting della Valle d’Aosta ed è costituito da molteplici stazioni sensoriali lungo un percorso circolare di 600m. Potrete sguazzare in vasche di fango e di acqua, passeggiare su distese di ciottoli, sabbia ed erba. Se durante la camminata chiudete gli occhi le sensazioni che proverete sotto i piedi si intensificheranno ancora di più anche grazie al canto degli uccelli e alla brezza montana che solletica la pelle.

Kneipp a cielo aperto a Valorz (Trento): Anche il Trentino ha voluto realizzare il suo primo parco “a piedi nudi”: il percorso Kneipp copre un’area di 550mq ed è perfetto per fare della buona idroterapia. Le acque del rio Valorz sgorgano all’interno di lunghe vasche a cui sono stati aggiunti ciottoli, legno e corteccia per stimolare la circolazione sanguigna. Una volta usciti dall’acqua lasciate che sia il sole ad asciugarvi e scaldarvi i piedi, stendetevi sulle comode sdraio in legno di larice e godetevi la sensazione di relax totale accompagnata dall’allegro gorgoglìo del laghetto vicino. 

Percorso sensoriale nel bosco di Bellamonte (Val di Fiemme – Trentino): In Val di Fiemme c’è un luogo tutto da scoprire, passo dopo passo: è il Percorso sensoriare del bosco di Bellamonte. Il sentiero di 2,9km inizia dal parco giochi ed è facile da seguire grazie agli appositi segni tracciati sugli alberi. Immersi nella natura potrete respirare l’aria di montagna e godervi degli scorci molto suggestivi, fermarvi per una merenda veloce o un picnic presso i punti panoramici. A conclusione della passeggiata potrete finalmente togliervi le scarpe per sperimentare la sensazione di calpestare l’erba, la corteccia, il muschio e i sassolini del bosco. Se fate attenzione e camminate in silenzio potrete scorgere uno scoiattolo o qualche altro abitante peloso.

Family Dolomiti Natural Wellness Pinzolo-Caderzone Terme (Trentino-Alto Adige): Questo percorso dedicato alle famiglie è uno degli 8 sentieri targati Dolomiti Natural Wellness e vi regalerà un’autentica esperienza green di benessere: lungo il sentiero Bare Feet Trail lasciatevi solleticare i piedi da foglie, pigne, cortecce, dal muschio soffice e camminando sulla pietra potrete approfittare di un bel massaggio plantare; il percorso Natural Kneipp è l’ideale per rinfrescarsi un po’ con l’acqua di torrente; per ascoltare meglio i rumori del bosco e apprezzare il paesaggio circostante è stata allestita la Silence room, un luogo di totale tranquillità; prima di tornare a casa è particolarmente consigliato un bel abbraccio agli alberi, secondo la pratica del Tree hugging, per scacciare definitivamente ogni traccia di stress.  

Potrebbe anche interessarti:

Tutti pazzi per il bonus bici

Forest bathing, un bagno nei boschi con tutta la famiglia

Post Your Thoughts

Iscriviti alla Newsletter
Resta in contatto con Trip4Kids e tieniti aggiornato sulle ultime novità.
Spazio sponsorizzato