Bolzano riparte: test gratis ai turisti

Bolzano riparte: test gratis ai turisti

Bolzano, prima città italiana ad aver “riaperto” dopo oltre 2 mesi di lockdown, offrire test gratuiti a tutti i turisti che vengono in Alto Adige.

“La nostra sarà un’offerta, non un obbligo” – ha precisato Arno Kompatscher, presidente della Provincia autonoma di Bolzano. Dagli hotel ai masi e alle cantine, hanno applicato i protocolli governativi per garantire ai turisti la massima sicurezza. Ecco qualche esempio.

I masi in città, che costituiscono uno dei tanti fiori all’occhiello di Bolzano, si sono adeguati alla nuova realtà e hanno modificato alcune abitudini per poter accogliere in totale sicurezza chi ha scelto di trascorrere le prossime vacanze tra vigneti, castelli e rilassanti passeggiate sotto i portici e i caratteristici vicoli della città.

“Qui intorno c’è spazio per tutti e il distanziamento sociale non è un problema” racconta Luis Walcher, proprietario dell’agriturismo di famiglia Urbanhof im Prantenbergergut, nel cuore di Bolzano, che offre appartamenti vacanza tra le vigne di proprietà. “Ogni appartamento ha il proprio accesso autonomo dall’esterno e il parcheggio auto è proprio a due passi dall’uscio. Abbiamo potenziato il nostro protocollo di igiene ad ogni arrivo e partenza adottando sistemi di disinfezione professionali ad alta resa. Adottiamo tutte le misure necessarie per rendere il soggiorno dei nostri ospiti il più sicuro e piacevole possibile. Per esempio, mettiamo anche a disposizione una lista di ristoranti/negozi che offrono un servizio di consegna a domicilio per coloro che preferiscono la massima comodità”.

Bolzano riparte_test gratis ai turisti

Non è da meno l’Agriturismo Tollhof, sulla strada per San Genesio, a due passi dalla città. Anche qui, standard di igiene e pulizia raddoppiati (dalla sterilizzazione della biancheria alla disinfezione più frequente degli appartamenti e delle aree comuni, con gel dispenser a disposizione nella hall e in ogni appartamento), ingresso separato per ogni unità abitativa tenendo, inoltre conto che è 6 è il numero massimo degli ospiti in tutto l’agriturismo a garanzia di una privacy assoluta e, volendo, nessun contatto (nemmeno coi padroni di casa) grazie al  check-in e check-out che possono essere fatti da remoto. Inoltre, l’immenso prato con lettini e sdraio che vengono disinfettati ad ogni cambio d’ospite, offre numerosi angoli isolati per un relax in completa tranquillità. Tutto attorno lo spettacolo dei vigneti che a giugno fioriscono emanando il caratteristico profumo delicato che avvolge l’aria.

Potrebbe anche interessarti:

Tutti pazzi per il bonus bici

Forest bathing, un bagno nei boschi con tutta la famiglia

 

 

 

 

Post Your Thoughts

Iscriviti alla Newsletter
Resta in contatto con Trip4Kids e tieniti aggiornato sulle ultime novità.
Spazio sponsorizzato