Ciclovia Mantova-Peschiera

01 Ciclovia Mantova Peschiera

In prossimità di Peschiera

Ci piace proprio un bel po’. L’Euro Velo 7, come si chiama in codice la ciclabile che collega Peschiera con Mantova, dopo averla già sperimentata con grande piacere abbiamo deciso di ritornare sui nostri passi, anzi le nostre pedalate, ripercorrendola nuovamente, questa volta in primavera. Forse la stagione migliore per gustarla a pieno.

Il tracciato è molto facile, senza rilievi e saliscendi. Il fondo è per lo più asfaltato, salvo brevissimi tratti di sterrato ben battuto. Il tratto che collega Peschiera a Mantova è il più frequentato. Qui si incontrano diversi ciclisti, famiglie con i bambini al seguito e alcuni – rari – camminatori. Dopo Borghetto (circa 18 km dopo Peschiera) il paesaggio si fa più “selvaggio” e silenzioso mentre il fiume scorre alla nostra destra, tra boschi, campi e piccole rapide del fiume.

A Mulini di Volta si incontra il BiciGrill Chiosco dei Mulini con bar, area ristoro, noleggio e ricovero bici. Subito dopo, ecco Pozzolo, dove d’estate è possibile usufruire del servizio bici+bus. A Pozzolo c’è anche un parco giochi e un’area ristoro con fontanella. Se è necessario fare una sosta è bene tenere presente che fino a Mantova sarà poi difficile trovare nuovamente bar o fontanelle lungo il percorso.

In questo tratto si pedala solo in compagnia della natura, circondati dalla campagna. In primavera lo spettacolo è bellissimo: il rosso dei papaveri, il verde dei campi e dei boschi, l’azzurro del fiume. E poi i profumi…

Il tratto da Borghetto a Mantova, di circa 27 km, è, potremmo dire, più contemplativo e meno vario. Ma già in prossimità di Mantova torna a farsi vivace e interessante anche agli occhi dei bambini. L’arrivo alla città dei Gonzaga è infine davvero bello, prima con il Lago Superiore alla propria destra e poi il lago di Mezzo alla sinistra.

Affacciato sul Lago Superiore c’è il chiosco La Zanzara perfetto per una sosta arrivando a Mantova. Riprendendo le biciclette e dirigendosi verso il centro della città oltre il sottopasso ci si trova con il Lago di Mezzo alla propria sinistra e il Parco della Scienza alla propria destra. Inevitabile qui un’altra sosta con i bambini che si divertiranno a sperimentare la scienza con le  installazioni interattive progettate da Raffaello e Tobia Repossi. Ancora pochissime pedalate ed ecco Piazza Sordello ed il centro di Mantova.

Continuando a costeggiare il Lago Inferiore ed entrando in città da Largo dei Vigili del Fuoco merita una sosta il bellissimo Museo dei Vigili del Fuoco. L’edificio che ospita la Galleria Storica del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco si trova in un’ala del Palazzo Ducale di Mantova, edificato su ordine di Francesco II Gonzaga (1484 – 1519), su progetto di Giulio Romano. Uno spazio straordinario che racchiude una collezione che affascinerà grandi e bambini. Da non perdere!

Proseguendo poi in Corso Garibaldi c’è l’Hotel Casa Poli, un hotel 4 stelle, che oltre a mettere a disposizione dei suoi ospiti un ricovero biciclette chiuso e sicuro offre un buon parco biciclette. Interni di design, servizio molto accurato, un’accoglienza attenta anche alle esigenze dei più piccoli. Per noi è stata un’esperienza decisamente pollice in su! 🙂

Qualche dritta:

Lunghezza del percorso: 43,5 chilometri

Fondo stradale: pista ciclabile per lo più asfaltata con alcuni tratti su sterrato ben battuto.

Con i bambini: suggeriamo di spezzare in due giornate la pedalata. Magari facendo sosta a Borghetto.

Altre info e dritte sulla ciclabile Peschiera-Mantova.

Scarica qui la mappa della ciclabile Mantova-Peschiera

Posizione

Post Your Thoughts

Iscriviti alla Newsletter
Resta in contatto con Trip4Kids e tieniti aggiornato sulle ultime novità.
Spazio sponsorizzato