Fall foliage: nei colori dell’autunno con i bambini

Fall foliage

Giallo, arancione, rosso vermiglio, oro: il paesaggio si tinge di mille colori. È il Fall Foliage. Un periodo magico per passeggiare nei boschi con tutta la famiglia andando alla scoperta di panorami mozzafiato. Ecco i 10 luoghi più suggestivi dove ammirare i colori dell’autunno.

1-Lombardia: Val Canè

Il Lago Avolio è un gioiello naturale costodito nel cuore del Parco dell’Adamello lombardo. Lo si raggiunge partendo da Vezza D’Oglio, attraverso un sentiero che costeggia il torrente, boschi di conifere e cespugli di castagni.

Da Ponte di Legno, andando verso il Passo del Tonale, si raggiunge il Rifugio Bozzi che, molto affollato d’estate, diventa invece un’oasi per chi, in autunno, cerca la tranquillità necessaria a godere dei colori contrastanti del paesaggio.

2-Piemonte: Oasi Zegna

Nell’Oasi Zegna, il parco naturale nelle Alpi Biellesi, durante i weekend di ottobre e novembre, sono in programma passeggiate con le guide naturalistiche adatte alle famiglie. Si tratta, infatti, di facili percorsi di circa due ore tra i colori dell’autunno, aperti agli amici a quattro zampe, che attraversano le faggete del Bosco del Sorriso o i castagni che circondano i Santuari Madonna della Brughiera e della Novareia. A Bielmonte (BI), il percorso esperienziale nel Bosco del Sorriso in Valsessera è in programma nelle date del 5-6, 12-13, 19-20 ottobre, mentre a Tivero Valdilana (BI), le escursioni guidate lungo itinerari tra i boschi secolari della Brughiera, che in autunno sfoderano una calda tavolozza di colori, sono in calendario il 26-27 ottobre, e poi il 2-3 e il 9-10 novembre.

3-Valle d’Aosta: nel parco del castello Passerin d’Entreves

Châtillon , il parco del castello Passerin d’Entreves è una meta  punto straordinaria d’autunno, grazie agli alberi monumentali. Numerosi aceri lo tingono di rosso in varie zone, fino al giardino rinascimentale francese (aperto fino a metà novembre). Sempre a Châtillon si può anche visitare il parco del castello Gamba in cui vivono più di 150 alberi tra cui colorati aceri e faggi oltre ad alcune piante monumentali.

4-Alto Adige: Giardini di Castel Trauttmansdorff 

Appuntamento ai Giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano: nell’area dei Boschi del Mondo rosseggiano gli aceri giapponesi e le latifoglie nordamericane e tutto il giardino botanico nei suoi 12 ettari mostra il suo splendore regalando un vero e proprio tour emozionale che sarà in scena fino al 15 novembre, data in cui Giardini chiuderanno i cancelli prima della stagione invernale. Domenica 13 ottobre in calendario c’è Una giornata per le famiglie, una giornata variopinta insieme alle guide dei Giardini per scoprire i segreti del mondo autunnale delle piante dove vedere, annusare e scoprire.

 5-Trentino: i Colori del bosco in Valle di Cembra

 In Valle di Cembra  il giallo fosforescente delle vigne si mescola al verde delle conifere qua e là macchiate di rosso, mentre il bosco ceduo si accende di colori, diversi ad ogni ora del giorno. Circondati da gialli, rossi, amaranto si cammina nel bosco incontrando piccoli laghi, biotopi e il torrente Avisio che riflette come uno specchio il grande spettacolo dell’autunno.

6- Friuli Venezia Giulia: il Sentiero degli alberi di risonanza

Nelle foreste del Tarvisiano abitano gli abeti rossi che forniscono un legno molto pregiato dal quale nascono violini, viole e pianoforti. A questi alberi deve il suo nome l’itinerario che si snoda nella foresta della Valcanale: il Sentiero degli alberi di risonanza. Un percorso di 5,5 km che parte da Valbruna, nei pressi dell’Hotel Saisera. Lungo il percorso vi sono diversi pannelli che raccontano la particolarità di questi alberi e si incontrano anche un piccolo parco dell’arte e un parco tematico della Grande Guerra.

7- Emilia Romagna: nel Parco Regionale Boschi di Carrega

Nel Parco Regionale Boschi di Carrega, alle porte di Parma, il foliage si esprime più che altrove. Da scoprire addentrandosi nei silenziosi sentieri dove vivono caprioli, volpi, lepri, ghiri e scoiattoli circondati da una tavolozza di colori autunnali. Un paradiso con laghetti e piccoli sentieri che in autunno propone un ricco calendario di escursioni e passeggiate di educazione ambientale nella Storica Faggeta di Maria Amalia, nel Bosco della Capannella, attorno ai laghi Svizzera e Grotta fino al Centro Recupero Animali Selvatici Casa Rossa.

8- Toscana: nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

Da Castagno d’Andrea, bellissimo borgo immerso nei boschi di castagni secolari nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, si può partire per un’escursione al Monte Falterona, dove si trovano le sorgenti del fiume Arno e il Lago degli Idoli, antichissimo luogo di culto degli Etruschi. Appena usciti da Castagno d’Andrea si incontra il Sentiero Natura che ha come tema “ La civiltà del castagno” un percorso che guida alla scoperta delle tradizioni della civiltà contadina e alla coltivazione del castagno in uno scenario magico di colori.

9-Nella Foresta Umbria

Nel promontorio del Gargano, a 800 metri di altitudine, la Foresta Umbra vanta una folta vegetazione dalle caratteristiche del tutto particolari che in autunno sfodera una straordinaria tavolozza di coloro. Qui la Cooperativa Mediterranea (Tel. 0884-88055), propone numerose iniziative ed eventi dedicati sia ai bambini e agli adulti, con escursioni nel folto della foresta che portano alla scoperta dei suoi luoghi più suggestivi, dove il foliage ha creato scenari affascinanti.

10-Lazio nel Parco Botanico di San Liberato

Progettato dal grande paesaggista Russell Page nel  Parco Botanico di San Liberato , di Bracciano (Roma), vi trionfano aceri canadesi, ciliegi giapponesi, liquidambar e parrotie persiche che convivono con canfore, liriodendri, nysse. In autunno i colori di questo giardino sono tanto intensi che il paesaggio sembra quasi prendere fuoco.

Post Your Thoughts

Iscriviti alla Newsletter
Resta in contatto con Trip4Kids e tieniti aggiornato sulle ultime novità.
Spazio sponsorizzato