Favolose Favole Africane: al museo con i bambini

al museo con i bambini

In occasione della mostra Africa. Raccontare un Mondo in scena al PAC di Milano ci sarà un evento dedicato espressamente ai bambini. Appuntamento in settembre per un’esperienza stimolante.

Cosa amano i bambini, da sempre e ancora oggi nell’era digitale? Ascoltare storie! Ci avete fatto caso? In ogni parte del mondo si ripete la stessa scena: tutti a terra ammutoliti e attenti quando un cantastorie li incanta con una narrazione. C’è da scommetterci che domenica 3 settembre, a Milano, non volerà una mosca.

Il contesto è quello, bellissimo, del Padiglione D’Arte Contemporanea, con le sue vetrate che affacciano sul parco (e i Giardini di Porta Venezia appena fuori). Di tanto in tanto al PAC vengono allestite mostre antologiche e questa estate va in scena l’Africa, con le opere di 33 artisti di varie nazioni.

“Africa. Raccontare Un Mondo” è una sorta di viaggio di esplorazione dell’identità africana, fra post colonialismo e migrazioni, introspezione e ricerca. Installazioni, dipinti, disegni, sculture, video provenienti da collezioni internazionali rivelano la pluralità delle voci, a volte crude, a volte sognanti, sempre interessanti perché ci danno un’altra prospettiva.

Gli occhi dei bambini presumibilmente si soffermeranno sulle linee più vicine alla loro sensibilità e fantasia, come ad esempio le buffe maschere di Hazoumé realizzate con taniche di plastica e materiali di scarto. Hanno tratti infantili, essenziali, come i 200 disegni di Bouabré fatti con matite colorate. E sarà interessante registrare la loro reazione di fronte alla suggestiva installazione “Road to Exile” di Toguo, dove un’imbarcazione lunga 5 metri è zeppa di borse colorate riempite da migranti in cerca di speranza.

Una domenica da fiaba

Domenica 3 settembre favole e racconti della tradizione africana prenderanno vita proprio tra le opere della mostra, con il laboratorio Favolose Favole Africane, con la voce dell’attore Rufin Doh e le note del musicista Abdoullay Ablo Traore; percussionista del Burkina Faso, ha cominciato a studiare i ritmi all’età di 6 anni e da quando ne ha 15 si esibisce a livello internazionale.

Traore fa parte dell’associazione Sinitah, fondata nel 2003 da un gruppo di artisti dell’Africa Occidentale per diffondere culture straniere in Italia attraverso l’espressione artistica. L’associazione Sinitah organizza laboratori per bambini, legati a sonorità e fiabe africane. Si tratta di laboratori interculturali, per far conoscere le diverse tradizioni, durante i quali i bambini vengono stimolati a sviluppare l’attitudine al ritmo, all’ascolto e al gioco.

Quando:

domenica 3 settembre, dalle h 16 alle 17.30.

(La mostra è aperta dal 27 giugno all’11 settembre 2017).

Dove:

PAC, Via Palestro 14, Milano

Tel. 0288446359

Metropolitana: Porta Venezia, linea rossa.

Costo Famiglia:

1 o 2 adulti € 6,50 anziché 8

bambini fino a 5 anni gratuiti

ragazzi 6-14 anni € 4

il laboratorio è gratuito.

Posizione

Post Your Thoughts

Iscriviti alla Newsletter
Resta in contatto con Trip4Kids e tieniti aggiornato sulle ultime novità.
Spazio sponsorizzato