Festival della mente 2018 a Sarzana per parlare di comunità

Festival della Mente 2018

Cosa significa oggi essere Comunità? E’ la domanda che si pone il Festival della Mente di Sarzana che dal 31 agosto al 2 settembre, festeggia la sua 15esima edizione con un programma ricchissimo di incontri e dibattiti e oltre 20 appuntamenti dedicati ai bambini e alle famiglie.

“Oggi più che mai – ha commentato Benedetta Marietti , direttrice del Festival – sentiamo la necessità di riflettere sulla parola Comunità. Ciascuno di noi sente il bisogno di appartenere ad una comunità in un’epoca liquida come quella della globalizzazione, ma la comunità non deve diventare un ghetto ed è necessario sappia offrire libertà ai suoi membri. Proprio perché il termine Comunità è oggi al centro di molti dibattiti abbiamo scelto di individuarlo come filo conduttore delle riflessioni che si faranno in occasioni del Festival della Scienza di quest’anno. Attraverso una pluralità di voci appartenenti a campi del sapere diversi cercheremo di offrire degli spunti creativi e dei punti di vista originali e gli strumenti per interpretare la comunità di oggi.”

Dal 31 agosto al 2 settembre, si susseguiranno nelle tre giornate, 60 relatori italiani e internazionali e 39 appuntamenti tra conferenze, workshop e spettacoli in cui si indagherà in modo multidisciplinare il tema della comunità.

E ben 20 gli appuntamenti in programma fra laboratori, spettacoli, passeggiate e incontri tutti ideati appositamente per il festival, per una fascia d’età compresa tra i 4 e i 15 anni.

Scrittori e artisti, filosofi e fisici, illustratori e geologi, ma anche pedagogisti, fotografi, designer e architetti, saranno le guide speciali per bambini e ragazzi in un viaggio al centro della creatività tra laboratori, passeggiate e spettacoli.

Laboratori

Il Talent Garden Sarzana, uno degli spazi che ospita le attività per i bambini, con Questa famiglia è un circo sarà invaso da strambi e bizzarri personaggi di una famiglia sui generis, inventata dall’illustratore Fausto Gilberti, che metterà in piedi un circo mirabolante dove le diversità sono un valore aggiunto. E quando la famiglia deciderà di allargarsi, tutti insieme si darà vita a nuovi stravaganti e fenomenali personaggi.

In Abi-tanti i partecipanti, guidati da Mauro Speraggi e Irene Ferrarese della casa editrice Artebambini, realizzeranno, a partire dall’opera dell’artista giapponese Tsuneo Taniuchi, un ricco mosaico culturale fatto di personaggi appartenenti a diverse popolazioni, con facce ammiccanti, espressioni inedite e capigliature dadaiste.

Come funziona la tecnica della cianotipia, inventata nel 1842 per catturare un’immagine fotografica? Lo si scoprirà nell’incontro Il sole sulla carta diventa…blu!, dove la fotografa Claudia Corrent, insieme a Luca Quinzani, educatore e neuroscienziato, riveleranno i segreti e la magia di un’immagine che nasce sotto gli occhi dei bambini.

In Ritratti illuminati si proverà a conoscersi meglio ritraendo il proprio volto su carta con diverse tecniche e con l’aiuto dell’artista Sara Donati. I disegni, riuniti all’interno di supporti che creeranno una sorta di installazione, una volta illuminati, sveleranno una caratteristica segreta che porterà alla luce la singolarità, l’unicità e il superpotere nascosto di ciascun bambino.

Scrivere è un gioco se conosci le regole! sarà un affascinante percorso sulla pagina bianca per riscoprire il piacere della scrittura, dal corsivo alle forme più suggestive del lettering artistico, insieme all’architetto e grafico Caterina Giannotti e all’esperta di segni calligrafici Maria Pia Montagna. 

Scienza e tecnologia

Il laboratorio Piante e animali terribili del geologo e naturalista Dino Ticli offrirà ai piccoli un viaggio in bilico tra il mondo della scienza e quello della leggenda, alla scoperta di alcune meraviglie della natura come fiori carnivori, piante assassine, rettili spruzzasangue, fichi strangolatori, pesci elettrici ed erba dell’inferno.

Paper City, il team composto dalla book designer Giulia Poli, dall’illustratore e grafico Fabio Presti e da Enrica Amplo della Tata Robotica, propone Crea la tua città, attività ludico-creativa per costruire e animare tecnologicamente, attraverso luci, suoni, circuiti e sensori, la città dei sogni.

In Magic sandbox. Giocare con la realtà aumentata una sabbiera interattiva e dinamica aiuterà a comprendere in modo non convenzionale alcune leggi delle scienze della Terra come l’evoluzione della crosta terrestre. I ragazzi proveranno l’emozione di sperimentare con un simulatore di realtà aumentata fenomeni come l’eruzione di un vulcano, il nascere della pioggia, la discesa di un fiume verso il mare, ma anche osservare montagne 3D e mappe topografiche.

Creatività, design e riciclo

Se il cavallo bianco di Napoleone avesse avuto la parola, forse avrebbe detto al suo padrone che alle battaglie preferiva le carote. E se potessero sgranchirsi le gambe, forse i cavalli delle statue e quelli colorati delle giostre correrebbero via. Nell’incontro Cavalli rivoluzionari l’illustratrice Noemi Vola, grazie alle storie particolari di alcuni animali speciali, stimolerà i piccoli a pensare sempre con la propria testa e spiegherà perché a volte sia necessario disubbidire.

L’esperta di letteratura per l’infanzia Elena Corniglia nel workshop Amici stretti, a partire da un libro tattile, guiderà i bambini in un viaggio alla scoperta di materiali diversi da esplorare soprattutto con le dita per costruire nuove avventure e stimolare i cinque sensi.

P.E.T or PETS? La plastica non è solo un mostro selvaggio che soffoca il nostro mare, è anche un materiale con doti che, se usate sapientemente, la rendono una delle più grandi invenzioni dell’uomo. Si scopriranno le sue potenzialità insieme al collettivo di designer e artigiani Aquapotabile, che aiuterà i bambini a trasformare alcuni scarti in una comunità di coloratissimi e fantasiosi animali marini.

Quale bambino non ha mai sognato di creare da sé bellissimi giocattoli? Finalmente sarà possibile farlo in Professione… toy designer, il laboratorio guidato dal designer Luca Boscardin per apprendere come nasce un giocattolo e realizzarne tutti insieme uno speciale, e in Designer per un giorno con l’architetto e designer Matteo Ragni, un’occasione per diventare progettisti in erba disegnando e costruendo una macchinina di cartone.

Musica e teatro

È possibile far suonare una banana o una mela? E intonare un sol o un mi toccando qualcuno? Ne darà dimostrazione Edu-Clap con Sound kids lab, un laboratorio tecnologico che con la scheda elettronica Makey Makey farà scoprire ai partecipanti il fascino della conduttività elettrica.

Una storia buffa, una riflessione seria, un segreto da sussurrare, una gioia da esternare, un peso di cui liberarsi. Possono essere tante e diverse le cose che vogliamo dire al mondo, ma non è sempre semplice. In Senti chi canta con Laura Pusceddu, autrice televisiva e scrittrice di libri e testi musicali per bambini, i piccoli sperimenteranno come una canzone può aiutare a comunicare meglio con il mondo.

Cosa mi rende unico? E cosa ho in comune con gli altri? È possibile andare d’accordo fra persone diverse? Si scoprirà in Un puzzle di comunità: le attività teatrali proposte da Scena Madre per allenare il cervello muovendo anche le gambe ci aiuteranno a capire che ognuno di noi è unico ma che tutti insieme formiamo un bellissimo gigantesco puzzle. 

LE PASSEGGIATE

A grande richiesta di pubblico tornano le passeggiate. Due quelle in programma quest’anno: L’albero, un viaggio poetico e scientifico per esplorare la vita vegetale e svelare i segreti degli alberi sperimentando le diverse tecniche dell’illustrazione naturalistica, con la guida di Silvana D’Angelo, scrittrice per bambini, appassionata di parole e libri, e del collettivo veneziano Studio Fludd, esperto di arti grafiche.

Con lo scrittore e cantante Giuseppe Festa, autore di reportage e di fortunati libri per i più piccoli, si partirà per Sensi aperti alla natura, un’avventura esplorativa ludico-sensoriale, un tuffo nell’ambiente, per sperimentare in prima persona “le cartoline di primavera”, gli “aperitivi da annusare”, gli “applausi naturali” e “il concerto del bosco”, per cogliere e accogliere l’essenza vera della natura che ci circonda.

GLI SPETTACOLI

Il Festival per bambini e ragazzi si inaugura venerdì 31 agosto alle ore 18 al Talent Garden Sarzana con Scienza Rap, un incontro-spettacolo interattivo con la fisica Annalisa Bugini e la filosofa libraia Teresa Porcella, che non mancherà di coinvolgere e divertire anche gli adulti. Quaranta buffi esperimenti di scienza risponderanno ad alcuni quesiti davvero curiosi: per esempio, perché la fetta di pane cade quasi sempre dalla parte imburrata? Le bolle di sapone si possono fare senza il sapone? Si può disegnare un cerchio con il righello anziché con il compasso?

Sabato 1 settembre alle ore 21 all’Auditorium Parentucelli, la compagnia Teatroallosso con Cubo accompagnerà grandi e piccini in un viaggio in un mondo incantato e pieno di magia. In scena, un enorme scatolone dal contenuto misterioso svelerà via via sorprese e scenari inaspettati, regalando uno spettacolo sognante e divertente di clownerie, mimica e poetica.

INFO:

Biglietti: € 3,50 tutti gli eventi; € 8,00 lo spettacolo Cubo.

 Informazioni e programma: www.festivaldellamente.it

Posizione

Post Your Thoughts

Iscriviti alla Newsletter
Resta in contatto con Trip4Kids e tieniti aggiornato sulle ultime novità.
Spazio sponsorizzato