Il giro di Monteisola in bicicletta con i bambini

Il giro di Monteisola in bicicletta con i bambini

Arriva l’estate e con lei la voglia di vacanza. Per chi dovrà attendere ancora un po’ per staccare la spina o per chi desidera condividere spazi all’aperto ecco un’idea per una piacevole gita sulle due ruote con tutta la famiglia: il giro di Monte Isola con i bambini.

Il Lago d’Iseo in Lombardia è una delle nostre destinazioni preferite, circondato da vigneti, offre moltissimi scorci da cartolina. Meno affollato e trafficato degli altri laghi lombardi, a cui non ha certo nulla da invidiare…
La bella cittadina d’Iseo, sulla riva meridionale dell’omonimo lago si sviluppa intorno alla Piazza Garibaldi. Negozi e caffè lo animano. Una passeggiata sul lungolago conduce ad un piccolo parco dove i bambini possono divertirsi tra altalene, scivoli e spazi gioco.

Il calendario degli eventi del Lago d’Iseo è ricco di manifestazioni ed eventi: concerti, sagre, mercatini dell’artigianato e prodotti tipici (per informazioni: www.visitlakeiseo.info), ed è proprio in occasione del Festival del Lago d’Iseo (che solitamente ha luogo il primo weekend di giugno), che abbiamo deciso di tornare sulla perla del lago, la più grande isola lacustre abitata naturale d’Italia ed anche la più alta isola lacustre d’Europa: Montisola.

Dopo aver trascorso la mattinata ad Iseo, tra bancarelle che vendevano prodotti tipici della zona, abbiamo pranzato in un agriturismo super-consigliatissimo: Le Fontane a Sale Marasino, la vista sul Lago che si gode da questo agriturismo è superlativa. I giardini con piante e fiori ed anche gli interni sono molto curati. Se volete trascorrere un weekend di relax sul lago alcune camere, a disposizione degli ospiti, si affacciano su una bella piscina. Il fiore all’occhiello è il ristorante che offre piatti curati nella presentazione e di ottimo livello culinario. Il pesce di Lago la fa da padrone, ma ci sono anche piatti “di terra”.

Dopo un pranzo davvero gustoso, ci siamo diretti a Sulzano (distante dall’agriturismo 5 minuti circa di macchina), Sulzano offre diversi parcheggi che, però, nel periodo estivo si esauriscono in fretta, occorre un po’ di fortuna e pazienza. I biglietti per il traghetto si acquistano presso il bar l’Imbarcadero, la navigazione è davvero veloce: in tre minuti sbarcherete sulla bella Montisola. Si può scegliere di visitare l’isola a piedi, in autobus, oppure in bicicletta.

Noi abbiamo optato per il mezzo a due ruote. Appena sbarcati, a pochi minuti di cammino in direzione di Peschiera Maraglio, abbiamo noleggiato le biciclette da Bertelli Mariangela, sono a disposizione bici da adulto e bambino.

Sono 3 gli itinerari a disposizione: c’è il percorso giallo, facile; quello blu di media difficoltà e quello rosso per professionisti, ovviamente noi abbiamo optato per il primo, dedicato anche alle famiglie con bambini.
Il giro dell’isola si può compiere in due modi: il più “dolce” è quello che da Peschiera Maraglio conduce a Sensole, 2 km in piano tra ulivi da un lato ed il lago dall’altro. Dopo Sensole, c’è un’unica salita che collega Sensole a Menzino (1 km) circa. Dopo Menzino si prosegue alla volta di Siviano, dove ha inizio la discesa che conduce al paesino di pescatori, infine si torna a Peschiera percorrendo 3 km di pianura costeggiando il bel lago.
L’alternativa che è stata da noi prescelta, ha una salita che si protrae un po’, ma fattibile da tutti, anche dai bambini: da Peschiera Maraglio si tiene la destra, si percorrono 3 km di pianura fino a Carzano dove ha inizio la salita che porta a Siviano, da Siviano si prosegue per Menzino dove ha inizio la discesa verso Sensole, un panorama delizioso, l’isola è coltivata a viti da un lato e dall’altro resterete ben impressionati dal sole che si specchia sul lago. Ovunque ci si può fermare per una sosta, tanti i piccoli parchi gioco a disposizione per i più piccoli o i tavoli da pic-nic. Da Sensole si torna a Peschiera percorrendo circa 2 km in pianura.

Il giro di Monteisola in bicicletta con i bambini parco giochi
Il giro dell’isola è in assoluta sicurezza perché non si può traghettare con le auto, né si può circolare con le automobili tra le varie frazioni. Il suo perimetro è di circa 10 km , con un dislivello di circa 80m, fra il 3-5%.

Per i più allenati da Menzino, proseguendo verso Sinchignano, all’altezza della chiesa di S. Carlo, c’è la possibilità di raggiungere il Santuario della Madonna del Ceriola, edificato sulla sommità dell’isola a circa 600 mt. Bisogna percorrere circa tre chilometri di salita piuttosto impegnativa, l’ultimo tratto è percorribile solo a piedi. Chi non si arrende sarà premiato da un panorama mozzafiato. Per chi volesse visitare il Santuario, ma non fosse adeguatamente preparato ed allenato, abbiamo scoperto che il ser vizio bus conduce nei pressi del Santuario, l’ultimo tratto di circa una ventina di minuti è percorribile solo a piedi. Le fermate sono ben segnalate su tutta l’isola ed i biglietti si acquistano direttamente sul bus.
Questa sarà la nostra prossima meta su Montisola, perché il nostro è sicuramente un arrivederci!

Eventi in arrivo a Monteisola

Dopo il successo delle scorse edizioni,  torna il Festival delle Tradizioni Locali a Carzano di Monte Isola, evento organizzato dal Comune di Monte Isola e dalla Pro Loco, in collaborazione con le realtà produttive e artigianali locali. L’evento si svolge in due giornate, tra l’1 e il 2 settembre, durante le quali sarà possibile assistere alla dimostrazione da parte di artigiani locali di fabbricazione delle reti, costruzione di barche, taglio del salame, spremitura dell’olio e altre attività.

Vi potrebbe anche interessare:

In bicicletta a Montisola, sul Lago d’Iseo. Dove noleggiare le bici per tutta la famiglia, dove mangiare, dove dormire.

Posizione

Post Your Thoughts

Iscriviti alla Newsletter
Resta in contatto con Trip4Kids e tieniti aggiornato sulle ultime novità.
Spazio sponsorizzato