L’Irlanda con i bambini: lungo la Wild Atlantic Cost

L Irlanda con i bambini

Cliffs of Moher

L’Irlanda con i bambini. La verdissima Irlanda, soprattutto in estate quando le temperature sono più miti e le piogge più rapide ad andarsene, è molto piacevole da girare con i bambini, anche perché accanto a bellissima panorami si trovano tantissime attrazioni, playgrounds e luoghi dove la storia diventa narrazione che li coinvolge molto.

In questo itinerario vi raccontiamo alcune tappe da non perdere se avete in programma di andare a visitare la Wild Atlantic Cost e i suoi magnifici panorami.

Arrivati a Dublino abbiamo deciso di noleggiare un’auto, in fondo non è così complicato guidare “on the left”, bisogna solo fare attenzione ad alcuni gesti che vengono automatici, come cercare il cambio alla propria destra o salire istintivamente dalla parte del passeggero…

Le strade, una volta lasciata Dublino, non sono eccessivamente trafficate e si guida in tutta tranquillità.

Un tuffo nella storia

Per raggiungere la Wild Atlantic Cost abbiamo deciso di disegnare una sorta di percorso ad anello, raggiungendo prima Limerick, la cittadina adagiata sulle rive del fiume Shannon, con i suoi caratteristici negozi d’antiquariato, gli artisan café, i musei e il celebre Quartiere Georgiano.

Poco lontano da questa cittadina, nei pressi dell’aeroporto di Shannon, c’è un luogo che piacerà moltissimo ai bambini. Si tratta del Bunratty Castle. Noi ci siamo arrivati in un giorno della settimana, (non quindi nel weekend) e non era per nulla affollato. Bunratty Castle non è solo un castello medioevale, ma un luogo dove è stato ricostruito un grande villaggio che racconta la vita dei secoli passati. Si parte dal castello che risale al 1425 circa, che nei secoli è stato un’importante roccaforte. Si può entrare nella sala della Grande Guardia che era utilizzata per i banchetti medioevali della guardia, proprio qui si scorge una piccola porta sul lato che porta alle terribili prigioni. Salendo di un piano c’è, invece, la ricca sala dei banchetti, dove si possono ancora oggi vedersi aggirare dame in abiti d’epoca. Accanto c’è la cucina del conte che sembra pronta per un banchetto da preparare tra fagiani appesi, scodelle e pentole sul fuoco. Il castello è composto da 3 piani, tutti arredati e da 4 torri da cui si gode un’incredibile vista.

La visita poi prosegue visitando le case del villaggio del secolo scorso, ecco dunque la casa di una famiglia di pescatori, la forgia del fabbro, la scuola, divisa in una classe per soli maschi e una classe per sole femmine, la chiesa, i pub, i negozi, i mulini, la fattoria con gli animali e un grande playground dove i bambini possono giocare liberamente.

A tu per tu con i delfini

L’estuario del fiume Shannon è davvero unico. Il luogo in cui il fiume Shannon si apre nell’oceano Atlantico ospita il maggior numero di delfini dal naso a bottiglia d’Europa. E si possono fare delle belle escursioni in barca con Dolphinwatch partendo da Carrigaholt oppure con Dolphin Discovery partendo da Kilruch.

L'Irlanda con i bambini

Si possono avvistare dei delfini anche a Loop Head, il capo che si trova sulla sponda settentrionale della foce dello Shannon, ed affacciato sull’Oceano Atlantico, oltre a balene e tantissimi uccelli di mare. Qui lo spettacolo della costa è davvero bellissimo con le scogliere scoscese, e i paesaggi selvaggi che sono stati immortalati anche nel film Star Wars: Gli Ultimi Jedi. Proprio sulla punta si trova l’imponente faro che è aperto al pubblico, e si possono salire i suoi 23 metri di altezza per godere del magnifico panorama che si apre allo sguardo da lassù. Se si ha voglia di fare una magnifica passeggiata panoramica percorrete la Kilkee Cliff Walk, un percorso ad anello di 8 km che porta alla scoperta dei Pollock Holes, bellissime piscine naturali tra le scogliere.

Le Cliffs of Moher

Uno spettacolo della natura. Abbiamo avuto la fortuna di andarci in una giornata di sole e senza vento. Lo spettacolo è davvero incredibile dall’alto di queste incredibili scogliere che incontrano il mare raggiungendo un’altezza massima di 214 metri e che si estendono per 8 km lungo l’Oceano Atlantico sulla costa occidentale della Contea di Clare. I soli rumori, se si arriva abbastanza presto la mattina, sono i richiami degli uccelli, il vento e le onde che si infrangono sulle rocce.

L'Irlanda con i bambini

Cliffs Of Moher

Dalle scogliere è possibile vedere le Isole Aran e la Baia di Galway. Salendo sulla Torre O’ Brien, costruita nel 1835 come punto di osservazione per i turisti, il panorama è ancora più incantevole ed è un punto magnifico per fare fotografie.

Le scogliere sono una zona di protezione speciale ed ospitano infatti una delle più grandi colonie di nidificazione sulla terraferma in Irlanda, con oltre 20 specie di uccelli che qui fanno il nido. Si possono vedere, soprattutto la mattina, le Pulcinelle di Mare, ai piedi del Faraglione Branan Mor le gazze marine e i falchi pellegrini. Spesso si possono vedere in lontananza delfini, foche e qualche megattera o balenottera. Noi, ahimè non abbiamo avuto questa fortuna.

Bellissime da vedere anche al tramonto, le Cliffs possono essere viste anche dal mare, prendendo un battello che parte da Doolin (che si raggiunge in 15 minuti in auto dal parcheggio delle Cliffs of Moher). E da Doolin si può anche partire per le Isole Aran da visitare in bicicletta, a piedi o con dei pony. A Doolin merita fare anche un giro alla celebri grotte per scoprire il mondo sotterraneo di questo tratto di costa. Nella Doolin Cave si può ammirare la più grande stalattite d’Europa e la terza più grande al mondo.

Un consiglio pratico: alle Cliffs of Moher, se si arriva in auto, è meglio prenotare il proprio ingresso per evitare code, avere il posto certo per l’ auto. Online, inoltre, si ha anche la possibilità di usufruire di uno sconto.

On the road lungo la Wild Atlantic Cost

Oltre i finestrini scorre un paesaggio naturale straordinario, che piacerà anche ai bambini. La strada che percorre la costa non l’abbiamo trovato per nulla trafficata, solo qualche auto di tanto in tanto, su una strada che si srotola come un nastro grigio tra l’azzurro del mare, il verde fino ad incontrare il Burren, un’area che è oggi parte del Geoparco Globale dell’UNESCO del Burren e delle Cliffs of Moher con aspre rocce grigie che si estendono fino all’oceano Atlantico.

L'Irlanda con i bambiniLungo questo ampio tratto della costa scegliete un punto dove fermare l’auto e regalatevi una passeggiata in questo incredibile paesaggio. Ne vale veramente la pena.

Nel cuore del Burren segnatevi un’altra tappa: Fanore Beach, una lunga e profondissima spiaggia con le dune alle sue spalle molto amata dagli irlandesi. Qui trovate un parcheggio free dove lasciare l’auto. Qui vi sono spesso surfisti perchè qui trovano vento e ottime onde. Quando siamo andati noi era una giornata di sole caldo, senza vento. La voglia di unirci a chi sguazzava in acqua era grandissima.

Poco dopo il paesaggio lunare del Burren e il pittoresco villaggio di Ballyvaughan, nei pressi del villaggio Kinvara, arroccato su una roccia con vista sulla Galway Bay, c’è il Dunguaire Castle, uno dei castelli più scenografici e fotografati della costa.

La città della musica Galway

In circa una mezz’ora da Dunguaire Castle si raggiunge Galway, la coloratissima e animatissima cittadina universitaria. Noi ci siamo arrivati di sabato: le vie del centro erano fitte di giovani, di tantissimi buskers e musicisti per le vie e le piazze. L’atmosfera era molto piacevole. Galway è una città che non ha particolari attrazioni ma è piacevole da girare vivendone l’atmosfera.

Come da manuale abbiamo iniziato la nostra visita della cittadina da Eyre Square, dove nel medioevo si tenevano le giostre medievali e il mercato ed oggi c’è un parco con un piacevole playground per i bambini più piccoli. Da qui abbiamo imboccato la pittoresca William Street e la successiva Shop Street, entrambe pedonali, fitte di negozi, caffè, ristorantini. Proprio accanto a McDonalds si incontra il Lynch’s Castle, una bella casa medioevale con la facciata decorata con stemmi della famiglia Lynch e del re Enrico VII.

L Irlanda con i bambini

The Long Walk

Proseguendo si arriva fino al cinquecentesco Spanish Arch, da cui parte una bella passeggiata verso il mare. Oppure costeggiando il fiume si percorre la bella camminata che porta alla grande cattedrale, accanto alla quale si trova il Millennium Park con un playground attrezzatissimo per i bambini. Nei pressi dello Spanish Arch, oltrepassando il ponte, si raggiunge Claddagh Quai da cui si gode una vista magnifica su The Long Walk e le sue caratteristiche case colorate che si affacciano sulla baia.

Qui abbiamo deciso di proseguire la nostra passeggiata attraversando il grande parco che si affaccia sul mare per raggiungere in una mezz’oretta Salthill, il quartiere residenziale di Galway.

Si tratta di una bellissima passeggiata in riva al mare, dove nelle belle giornate gli abitanti di Galway si danno appuntamento per una giornata sulla spiaggia. La nostra passeggiata si è conclusa con una visita all’Atlantiquaria, l’acquario di Galway piccolo ma carino in cui si possono vedere molti dei pesci che vivono nell’Oceano Atlantico.

Uno Science Center in un castello

L Irlanda con i bambiniSulla via del ritorno verso Dublino abbiamo fatto sosta alla piccola cittadina di Birr, nell’Offlay, una contea centrale, proprio nel cuore dell’Irlanda, dove c’è il Birr Castle Garden & Science Center. All’interno di un magnifico parco di 120 acri si snodano oltre 5 km si sentieri con oltre quattromila alberi e arbusti di vario genere. Un vero spettacolo! Un parco interamente circondato dalle mura cel castello con al suo interlo un grande laghetto artificiale, campi coltivati, serre e magnifici giardini. Appena oltrepassato l’ingresso si è dentro il grande playground, la Treehouse Adventure Area, con il grande castello tra gli alberi tutto in legno per il divertimento dei bambini, proseguendo poco dopo si incontra il famoso Great Telescope, il più grande telescopio del mondo per oltre 70 anni, costruito nel 1870 e alla sinistra del telescopio si staglia il profilo maestoso del castello ancora oggi abitato. Girare tra i sentieri dell’immenso parco è una bellissima esperienza con diverse panchine dove fermarsi per godere del panorama e dei profumi di questo giardino. Rientrando poi , proprio accanto all’uscita c’è l’Ireland’s Historic Science Center con tanti strumenti scientifici e astronomici.

Post Your Thoughts

Iscriviti alla Newsletter
Resta in contatto con Trip4Kids e tieniti aggiornato sulle ultime novità.
Spazio sponsorizzato