Pic nic con i bambini in montagna

Pic nic con i bambini in montagna

È l’estate dei pic nic, del distanziamento sociale, alla riscoperta della natura. Se volete evitare assembramenti nelle malghe e nei ristornati non c’è niente di più bello che stendere una coperta colorata sul prato e gustarsi le prelibatezze del territorio con i bambini liberi di giocare attorno al “desco”. Ecco 12 idee per un pic nic con i bambini in montagna.

Pic-nic in  vetta

Pic nic con i bambini in montagnaCorrere all’aria aperta, giocare e anche mangiare open air sono attività che piacciono moltissimo ai bambini. Come molti genitori hanno sperimentato il pic-nic riesce a rendere speciale agli occhi dei più piccoli anche una camminata un po’ più impegnativa. Per questo, molti rifugi dell’Alta Badia, hanno aderito all’iniziativa “Pic-nic in  vetta”. Si può così ordinare il cestino contenente un menù particolare, diverso in ogni baita, a base di prodotti del territorio e altre specialità locali con possibilità anche di accogliere le esigenze dei piccoli. Al momento del ritiro del cestino viene fornita una morbida coperta che non può mancare per un picnic che si rispetti.

Colazione sull’erba

Colazione sull’erba è un’esperienza in programma tutti i mercoledì di settembre sui prati di Madonna di Campiglio (TN). Un’occasione per una passeggiata con tutta la famiglia nella natura per raggiungere radure alpine in luoghi insoliti e rivivere le esperienze tanto amate dalle nobildonne asburgiche che erano solite organizzare eleganti soste sui prati. La passeggiata prevede, infatti, un goloso pic-nic prodotti “km zero”, con le erbe commestibili di montagna, i formaggi di malga, il miele dei produttori “Qualità Parco”, il pane fresco dei panifici della Val Rendena, le confetture ai frutti di bosco e altre prelibatezze preparate sul posto. Fino al 9 settembre è possibile anche sperimentare Prato in pranzo, con la guida speciale di Noris Cunaccia, la “Signora delle erbe”. Con lei si va alla ricerca e alla raccolta delle erbe selvatiche per poi assistere alla preparazione di piatti della tradizione rivisitati per una degustazione gourmet in baita.

Pic nic in riva al lago

Quale idea migliore di un pic-nic per trascorrere momenti di relax nel verde? Per chi vuole pranzare o fare merenda seduto all’ombra di un albero, o direttamente a bordo lago, l’Hotel Weihrerhof di Soprabolzano (BZ) che si specchia nelle acque del Lago di Costalovara, prepara un tradizionale cestino da pic-nic contenente gustose specialità tirolesi.

Cabinovia + cestino pic nic

Nel cuore delle Alpi Piemontesi la Valle Vigezzo propone cabinovia + cestino a base di prodotti tipici per un pranzo a km0 in mezzo alla natura della Piana di Vigezzo.

Pic nic gourmet in baita

Il Romantik Hotel Santer di Dobbiaco (BZ) che ha unito all’idea più tradizionale di uno “spuntino all’aperto” una esperienza gastronomica ricercata. Si raggiunge a piedi un suggestivo alpeggio dolomitico, vicino al lago di Braies, dopo una gita in barca a remi e una passeggiata di circa un’ora e mezza, si raggiunge la baita privata di caccia dell’hotel, che può ospitare fino ad un massimo di 8 persone, dove si ha la possibilità di apprezzare tutto il gusto di una vera merenda tirolese.

Pic nic nel castello

A luglio hanno riaperto i castelli della Val di Non. Scrigni di veri tesori come Castel Valer e Castel Coredo con Palazzo Nero, Castel Belasi e Castel Nann.

A Castel Nanno, c’è inoltre la possibilità di godersi il giardino per un picnic qualche ora di relax.

Pic nic con Science Snack

“Una Coperta sul Prato” è un progetto da vivere in sicurezza, all’aria aperta e riscoprendo il piacere del picnic. A fare da sfondo all’iniziativa i bellissimi spazi verdi della Val di Non dove sarà possibile godersi le leccornie proposte dai ristoratori locali. 

Per rendere ancora più bella l’iniziativa, fino al 1° settembre, ogni martedì, dalle 14 alle 15, in località differenti suggerite per i picnic, i curiosi e divertenti momenti di animazione organizzati in collaborazione con il MUSE, il celebre museo delle scienze di Trento: grandi e bambini potranno farsi stupire assistendo in diretta ai sorprendenti esperimenti di Azotomania, Science Training, Teatro Scienza e Science Snack.

Ben 19 sono ristoranti della Val di Non che hanno aderito al progetto. Consultando l’elenco delle esperienze proposte (attraverso la pagina dedicata www.visitvaldinon.it/picnic ), sarà possibile scegliere il menù gourmet che si preferisce e dopo averlo ritirato ci si potrà rilassare in compagnia del verde dell’erba e del blu del cielo, orientandosi, se lo si desidera, tra le località consigliate: in riva a un lago con vista sulle antiche mura di Castel Cles, ai piedi della catena montuosa delle Maddalene, nella pace di un prato verdissimo, ombreggiato da larici e pini…

Con il menù gourmet d’asporto sarà consegnata una pratica borraccia da riempire in una delle fontane della valle e una morbida coperta rossa, il regalo dell’APT della Val di Non.

Pic nic nel bosco

Quando si parla di tradizioni e cose buone da gustare, l’Alpe Cimbra è sempre pronta a nuove proposte come il Pic Nic Cimbro a base di formaggio Vézzena, di formaggi di malga, speck e carne salata, miele, strudel, torte cimbre, tortelli di patate, stuzzichini alle erbe aromatiche, orsetto trentino e molte altre prelibatezze dell’Alpe e del Trentino. 

La scelta migliore è prenotarlo prima di arrivare al ristorante, così da evitare le code e godersi tutto il tempo in assoluta libertà. Tutte le info su www.alpecimbra.it

Pic nic family o pic nic breakfast?

Il Romantik Hotel Stafler di Vipiteno (BZ), propone una formula dedicata anche alla famiglia: è il Picnic Family, che comprende bevande per grandi e piccoli, insalata di pollo, spiedini di frutta, insalata di pasta in tegame, salsicce di maialino, patate in mantello allo speck, muffins, nuggets, bevande e i tradizionali giochi da praticare all’aria aperta, come una palla e un frisbee. Un cestino speciale è il Picnic breakfast, riservato ai più mattinieri; al suo interno una bottiglia di prosecco, succo d’arancia, caffè, latte, salumi, prosciutto crudo, formaggio, burro, miele, marmellate, panini, macedonia, e un giornale da leggere nel relax dell’ombra mentre i bambini giocano sul prato.

Essenza di montagna

Un picnic pensato per vivere la vera essenza della montagna, ciò che di meglio può offrire la Valchiavenna. Non c’è un posto preciso dove godersi questo picnic, lo scopo è quello di farsi trasportare dalla natura, dagli odori e dai colori e apprezzare ciò che ci circonda. Pian del Giöc, una magica  radura   con  un paio  di tavoli in legno o il Lago Azzurro sono però due valide alternative che ben si sposano con questa proposta. Oppure lungo la passeggiata pedonale che costeggia il fiume che parte proprio a pochi metri dal K2 e arriva al fondovalle di Madesimo, potrete scegliere quanto camminare e dove pranzare; troverete lungo il percorso tavoli in legno o dolci prati, in loco anche attrezzi per il fitness e il sentiero della fiaba con pannelli che raccontano una piacevole storiella a piccoli e grandi. 

Nel cestino si trova un menu gourmet di prodotti del territorio e un menu bimbi.

A Pila in Valle d’Aosta

I ristoranti di Pila hanno predisposto un nuovo servizio di take away per pranzi e cene completi, lunch box speciali per i picnic che si possono svolgere anche in aree dedicate, appositamente attrezzate e segnalate (www.pila.it).

Pic nic in Val Gardena

Si possono prenotare gite e trekking per piccoli gruppi con pranzo formato pic-nic, presso le baite o usufruendo di servizi take-away e delivery (www.valgardena.it).

Potrebbe anche interessarti:

Altopiano del Renon: vacanze in famiglia 

Forest bathing, un bagno nei boschi con tutta la famiglia

A piedi nudi nel bosco

Post Your Thoughts

Iscriviti alla Newsletter
Resta in contatto con Trip4Kids e tieniti aggiornato sulle ultime novità.
Spazio sponsorizzato