Regioni da scoprire: il Friuli Venezia Giulia

regioni da scoprire il Friuli Venezia Giulia

TRIESTE Catello di Miramare- Poto di Marco Milani

Il Friuli Venezia Giulia ha un patrimonio storico invidiabile, che si intreccia con le città più simboliche per il panorama storico-culturale italiano e le riserve naturali che sono oggi un vero e proprio museo a cielo aperto. Lasciarsi rapire dalla multiculturalità della regione non è certo difficile, viste le forti influenze ricevute dai Paesi confinanti, come Austria e Slovenia, che hanno caratterizzato non solo la storia ma anche la contemporaneità di questi territori. Come tappa provvisoria di un viaggio più lungo o come una piccola vacanza stagionale, il Friuli non vi deluderà di certo. Ecco dieci mete consigliate per un’avventura in famiglia in questa affascinante regione:

1. Le immagini si raccontano

Trieste, oltre alle tante meraviglie che offre, pronte ad essere visitate in una piacevole giornata primaverile, ospita l’Alinari Image Museum. Con le sue innumerevoli proposte multimediali, il museo vi farà scoprire ogni segreto del mondo visivo, in cui le indiscusse protagoniste saranno proprio le immagini. Una visita divertente per introdurre i bambini nel creativo mondo della fotografia e del multimediale.

2. Antica Roma ed altri mosaici

Una vera e propria metropoli del mondo antico, patrimonio dell’Unesco, l’area archeologica di Aquileia. Il foro romano, la necropoli, le abitazioni, i mosaici e il vecchio porto fluviale sono solo alcuni dei tanti resti che riportano chiunque indietro nel tempo, alla scoperta di un’antica civiltà che, insieme a quella greca, ha gettato le basi della cultura europea. Visitabile è anche la Basilica di Santa Maria Assunta ed il Museo Archeologico Nazionale, entrambi importanti nel panorama europeo per le opere che contengono. Già dal mese di aprile è possibile, inoltre, salire sull’Archeobus e visitare Aquileia con una guida esperta.

3. Un cammino attraverso la storia

Essendo una regione geograficamente favorevole, il Friuli è stato protagonista delle battaglie della Prima Guerra Mondiale. Il Carso isontino fu il principale fronte italo-austriaco e ci lascia tutt’oggi importanti resti di quella che è stata una pagina importante della storia d’Italia. Per le famiglie che amano organizzare camminate e vogliono arricchirle di maggiore significato, una passeggiata sui sentieri del monte San Michele, da concludere magari al Sacrario di Redipuglia, potrebbe essere la scelta adatta.

4. Il castello di Miramare…

Nel capoluogo friulano si nascondono incantevoli meraviglie. Una di queste è proprio il Castello di Miramare, re indiscusso del Golfo di Trieste. Residenza della corte asburgica di Ferdinando Massimiliano d’Asburgo e della moglie Carlotta, l’edificio ospita importanti reperti storici ed un bellissimo parco ricco di molte specie di fiori e piante particolari, scelte dall’arciduca in persona durante i suoi viaggi attorno al mondo.

5. …E la sua Riserva Marina

La Riserva Naturale Marina di Miramare (che non dipende dal Castello, ma è un organismo autonomo dipendente dal Ministero dell’Ambiente) si estende per circa 30 ettari di territorio marino nei quali è totalmente vietata la pesca. La balneazione è possibile in compagnia di una guida specializzata, con la quale si possono anche fare esperienze di immersione in apnea o con autorespiratore. Per i meno amanti dell’acqua, il centro visite BioMa – Biodiversitario Marino è una tappa obbligatoria: un percorso che dà la vera e propria sensazione di camminare su un fondale marino, con una vasca tattile usata a scopi didattici, dove è possibile toccare alcuni piccoli abitanti della riserva.

6. Una pausa rilassante

Quando non se ne può proprio più dei mille impegni quotidiani, Grado è pronta ad accogliere i suoi visitatori con le sue terme di acqua riscaldata naturalmente. Una tappa interessante per chi ama concedersi momenti di relax senza rinunciare alla gioia delle vacanze in famiglia: l’isola ospita anche ampie spiagge sabbiose, adatte per qualche bagno rigenerante o alla costruzione di fantastici castelli di sabbia.

7. La laguna è sempre una buona idea

Se davvero non potete più fare a meno di queste zone, la laguna di Grado offre ai turisti tante esperienze per entrare in contatto con una flora ed una fauna unica: l’area ha origini piuttosto recenti, come testimoniato dall’antica via romana, oggi completamente sommersa. È possibile visitare la riserva in traghetto o in canoa, raggiungendo le isolette più suggestive, come quella che ospita il santuario di Barbana, oppure fermarsi ad ammirare le innumerevoli specie di uccelli o la colonia di cavalli che vivono liberi sull’isola di Cona. È infine possibile dedicarsi un giro in bicicletta, immergendosi nelle tante sorprese che questo luogo unico offre.

8. Alla scoperta del Rinascimento

Anche detta la città dipinta, poiché ricca di palazzi affrescati, Pordenone è la meta ideale se si vogliono visitare gli innumerevoli edifici che ospitano le bellezze del panorama artistico friulano. Attraverso i dipinti del famoso pittore Antonio de Sacchis, conservati nel Duomo ed al Museo dell’Arte di Palazzo Richieri, si può rivivere il Rinascimento Italiano, oppure rilassarsi sulle rive del fiume Noncello gustando un buon gelato.

9. Non solo Venezia

Sulle sponde del fiume Livenza sorge invece Sacile, piccolo centro caratteristico per i suoi canali che ricordano i tanto conosciuti panorami veneziani. Il “Giardino della Serenissima” è il luogo perfetto per una gita domenicale tranquilla, passata a visitare le piazzette, le decine di ponticelli e vie che si intrecciano come le radici degli alberi secolari che donano un tocco di verde alle rive dei canali.

10. Una giornata rilassante

Situata sulle colline friulane, Udine è una cittadina tranquilla, con un centro storico invidiabile: la Piazza della Libertà è sicuramente una delle più affascinanti, dalla quale si può facilmente accedere al castello, che ospita anche i musei civici della città. Proseguendo la visita lungo le vie ricche di negozi e centri artigianali, è possibile accedere a Piazza Matteotti, dove si trovano diversi locali che offrono cibi tipici della tradizione culinaria udinese. Luogo sicuramente ideale se si è alla ricerca di una meta tranquilla, magari per ritrovare un contatto con una vita semplice, pur rimanendo nella contemporaneità.

A cura di Elisa Belussi

 

 

Post Your Thoughts

Iscriviti alla Newsletter
Resta in contatto con Trip4Kids e tieniti aggiornato sulle ultime novità.
Spazio sponsorizzato