Favole d’inverno a Torino

Favole d'inverno a Torino

Piazza San Carlo a Torino diventa teatro di musica, forme e colori col videomapping, per vivere in famiglia la magia dell’arte nella piazza simbolo della città.

Il cuore di Torino, si trasforma per il periodo natalizio in uno spazio magico, dove le famiglie possono vivere un’esperienza unica con “Città fantastica. Favole d’inverno“.

Grazie al videomapping, infatti, dal 16 dicembre al 7 gennaio, i palazzi di piazza San Carlo diventano scenario di luci, suoni e immagini, che dialogano e si fondono in un gioco davvero spettacolare e immersivo.

Un modo per vivere l’arte fuori dai musei e dimostrare a grandi e piccini che le opere possono uscire dagli spazi chiusi e prendere vita sulle pareti dei palazzi cittadini amalgamandosi alla musica e ai colori, dando spazio alla fantasia e al sogno.

Il progetto è stato realizzato dalla Fondazione per la Cultura Torino con il sostegno di sponsor e l’aiuto delle istituzioni museali che hanno permesso di utilizzare le immagini tratte dalle loro collezioni e creare un evento visivo e sonoro senza pari.

Il tema scelto è l’inverno, le cui atmosfere sono raccontate tramite immagini e musiche: la regia e direzione artistica di Olo creative farm e il prezioso contributo curatoriale dello storico e critico d’arte Francesco Poli hanno consentito di realizzare un’opera che coinvolge tutti i sensi, un vero e proprio momento d’incanto.

L’ inverno in musica

L’Inverno di Antonio Vivaldi è la colonna sonora di riferimento del videomapping: la celebre opera del compositore barocco dialoga con il contraltare moderno e sudamericano dell’Invierno porteño di Astor Piazzolla e con la Danza russa dello Schiaccianoci di Čaikovskij.

Per viaggiare nel tempo e nello spazio con musiche indimenticabili, eseguite con maestria dall’Orchestra del Teatro Regio di Torino.

L’Inverno anche nelle opere d’arte

Favole d'inverno a TorinoSulle facciate di Pizza San Carlo scorrono immagini ispirate all’inverno, in una danza grafica fiabesca.

I manoscritti autografi delle composizioni di Vivaldi, di cui la Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino conserva la più importante collezione al mondo, scorrono alternandosi a opere di artisti del passato e moderni.

Paesaggi invernali di montagna, campagna o vedute urbane ritratti da pittori figurativi come Bagetti, Morghen, Tavernier, Maggi, Bozzalla e Tabusso, si alternano a visioni astratte di artisti d’avanguardia come Manzoni, Sanfilippo, Crippa, Varisco, Nangeroni e Garutti.

Una ventina di scene si susseguono per circa sei minuti, alternando fiocchi di neve, ambienti invernali, opere astratte, accompagnate da grandi musiche in un gioco incantevole di luci e forme.

 Una sinfonia di note, musicali e di colori, che crea un connubio evocativo e sorprende con un gran finale esplosivo.

Fino al 7 gennaio

Il videomapping si accende ogni giorno da sabato 16 dicembre 2023 a domenica 7 gennaio 2024, dalle 18.30 alle 21.30.

Uno spettacolo da non perdere mentre ci si immerge nelle atmosfere di una città magica, Torino, rese ancora più incantate dallo spirito del Natale e dall’occasione di vivere in famiglia esperienze eccezionali capaci di sorprendere ed emozionare adulti e bambini.

 

Potrebbe anche interessarti

Il Magico Paese di Natale in Piemonte

Il Natale è magia nelle Marche

 

Post Your Thoughts

Iscriviti alla Newsletter
Resta in contatto con Trip4Kids e tieniti aggiornato sulle ultime novità.
Spazio sponsorizzato